Il saturimetro

Cos'è e a cosa serve il saturimetro

Il saturimetro, una sorta di ditale che viene applicato per qualche secondo ad un dito, permette di misurare la quantità di ossigeno presente nel sangue. Più tecnicamente valuta la percentuale di saturazione in ossigeno dell'emoglobina circolante.

Per comprendere questo concetto è necessario sapere che l'emoglobina contenuta all'interno dei globuli rossi e quindi nel circolo sanguigno, ha capacità di legare l'ossigeno durante il suo percorso nel polmone saturandosi fino al 100% (cioè tutta l'emoglobina circolante è legata all'O2).

Naturalmente ciò è strettamente correlato con il processo respiratorio: maggiore è la funzione respiratoria, maggiore sarà l'afflusso di ossigeno nel polmone, maggiore sarà la saturazione in ossigeno dell'emoglobina. Al contrario, una ridotta saturazione in O2 dell'emoglobina potrà essere determinata da una diminuita disponibilità di ossigeno a livello polmonare; è quello che si realizza in occasione delle apnee notturne o, comunque, in qualsiasi condizione di ridotta funzionalità polmonare.

Pertanto il saturimetro potrà fornire differenti valori percentuali di saturazione e,... Accedi o registrati gratuitamente al sito per continuare a leggere l'articolo 

This section of the article is only available for our subscribers. Please click here to subscribe to a subscription plan to view this part of the article.

 

 


Medicina specialistica privata